ATTUALITA'

Belpasso in preghiera davanti a S. Lucia per la liberazione dal coronavirus

Lo scorso 22 Marzo, gli abitanti di Belpasso si sono uniti in preghiera affidandosi alla loro Patrona S. Lucia.

Con la presenza del sindaco di Belpasso, Daniele Motta e di Don Maurizio Pagliaro è stata aperta la “cameretta” che custodisce tutto l’anno il simulacro della Vergine e Martire Lucia.

I cittadini di Belpasso, in collegamento con la loro Chiesa Madre e con la cappella di S.Lucia, si sono uniti in preghiera attraverso la diretta facebook.

Nella storia, nei momenti belli ma in particolare nei momenti difficili, la comunità di Belpasso si è affidata alla propria Patrona, S. Lucia.

In particolare era il 1943 quando le truppe alleate dopo lo sbarco in Sicilia, avanzavano verso Belpasso.

La cittadina era un paese deserto, gli abitanti erano sfollati nelle campagne adiacenti. Solo il parroco (Padre Roccella) ed il podestà erano rimasti in paese. Ed ecco l’avvenimento: il carro armato “tigre” posto dai tedeschi in paese, alla 4ª Traversa, per iniziare la battaglia, si inceppa, non va ne avanti ne indietro e non riesce a sparare. Cosi gli inglesi possono entrare a Belpasso evitando scontri a fuoco. In questo avvenimento i cittadini di Belpasso videro il segno della protezione di Santa Lucia e in quell’occasione fu aperta la cameretta in segno di ringraziamento alla Patrona.

Quello dello scorso 22 Marzo è stato un momento di preghiera importante per chiedere a S. Lucia la liberazione dal contagio del coronavirus.

Di seguito il testo della preghiera scritto da Mons. Gianni Lanzafame, Parroco della Chiesa Madre di Belpasso.

“O Gloriosa Patrona, nostra amata S. Lucia, noi Belpassesi, in questi momenti di smarrimento e di restrizioni, mentre il coronavirus falcia vite umane in tutto il mondo, Ti supplichiamo, come devoti e figli tuoi spirituali, di intercedere presso la SS. Trinità unico vero Dio, ai piedi di Maria SS. Immacolata salute degli infermi, per la liberazione dal contagio di questo virus.

Noi che abbiamo sperimentato insieme ai nostri padri, il Tuo prezioso e fattivo “Patrocinio” in tante tristi circostanze, eruzioni, terremoti, pestilenze e nell’ultima guerra, Ti chiediamo con totale fiducia:

Liberaci, Soccorrici, Stacci vicino in questi momenti di dure prove spirituali, morali ed economiche.

O Santa Lucia stendi la Tua potente mano benedicente su tutti i quartieri e sul vasto territorio di Belpasso che coralmente Ti prega. Ora e sempre. Amen”

Show More

Related Articles

Back to top button