fbpx
CARNEVALE

Il Carnevale di Misterbianco, Honk Kong ed il Capodanno cinese; la lettera dei genitori di coloro che sono partiti in trasferta

Si parla tanto in questi giorni della nuova emergenza sanitaria mondiale che viene dalla Cina, quel “Coronavirus” che sta letteralmente terrorizzando il nostro pianeta che potrebbe rischiare di imbattersi in una nuova terribile pandemia.

A livello locale, Comune di Misterbianco, abbiamo trattato la trasferta ad Hong Kong da parte di una rappresentanza di sfilanti del Carnevale di Misterbianco. Questa notizia ha suscitato, data la concomitanza di questa crisi sanitaria mondiale, scalpore e stupore da parte degli utenti della nostra testata giornalistica; notizia ripresa anche da altre emittenti.

Tanti sono stati i commenti negativi da parte dei lettori, alle volte pure pesanti, che hanno additato e puntato il dito sia sui nuovi amministratori del Comune di Misterbianco e sia sui genitori dei ragazzi, rei di essere stati troppo leggeri nella scelta di partire nonostante tutte le allerte.

Trasferta che è stata organizzata da un’agenzia esterna di Roma che, finanziata appunto dal governo di Hong Kong, doveva occuparsi della creazione di eventi all’interno del contesto “Capodanno cinese”.

I diciotto rappresentanti del Carnevale di Misterbianco sono partiti per la volta di Hong Kong, facendo scalo a Dubai, mercoledì 22 gennaio dall’aeroporto catanese di Fontanarossa per poi arrivare a destinazione il 23 gennaio. Messo piede in loco sono stati avvisati che il capodanno cinese era stato annullato in via preventiva a causa del coronavirus.

Rimasti chiusi in Hotel, hanno dovuto aspettare l’indomani per avere un quadro preciso della situazione ed una volta chiara la questione il gruppo ha sollecitato l’organizzazione per il ritorno immediato in Sicilia. Con difficoltà, date le tante prenotazioni, sono riusciti a trovare un volo che li conducesse a Fiumicino, dove sono arrivati il 25 gennaio per poi prendere un pullman e partire alla volta di Misterbianco.

Una vicenda che ancora non è conclusa e che ha già scosso gli animi di molti.

In redazione è arrivata una lettera a firma di alcuni genitori di coloro che sono partiti per questo viaggio che ha terrorizzato una comunità:

In questi giorni ci hanno consigliato: ” La miglior risposta è quella non detta”.
Ma se permettete una piccola parentesi, in un mare di cazzate, ci sta.

Qualcuno ha scritto che pur di proteggere i propri figli, li avrebbero rinchiusi in casa.
Gentilissimi Signori e quale protezione ci consigliate sulle malelingue? La gente informata ha risposto, ma dato che all’ignoranza non c’è cura, nessuno ha compreso.
Chi ha scritto: “Senza parole”, eppure ne sono state scritte tante di malignità. Augurare una malattia, il contagio ed il non ritorno per noi non è da persone per bene, forse per voi invece è la normalità. Poi saremmo noi gli incoscienti.

Dovuti controlli?! Sì, è questo quello che volevate sentirvi dire?! Ed è quello che è stato scritto. Contenti?! Ma le perfidie restano.
Da genitori non augureremmo mai ai vostri figli il MALE, ma insegnare il BENE per poi dissociarsi dalle ostilità gratuite.

SOLDI, SOLDI, SOLDI, sempre il Dio Denaro.
State tranquilli che i soldi spesi erano Dollari di Hong Kong.
Mentre altri a scrivere: carne di serpente, ristoranti cinesi, ma tutti noi abbiamo consumato nei rinomati bar catanesi invasi da insetti ma evidentemente gli insetti di “casa” hanno un peso minore.

Si è scritto di bambini cinesi che frequentano le nostre scuole a contatto con i vostri figli, e cosa vorreste?! Bambini suddivisi in classi in base alla razza o al colore?
Le campagne elettorali, sia scritte che verbali, da parte di “PSEUDO-POLITICI” del nostro paese solo per raccattare qualche like o per cinque minuti di notorietà.
Commenti e malignità che gravano come macigni sulle vite di giovani ragazzi, mamme e papà.

Noi diciamo NO, non augureremmo MAI ai vostri figli ed alle vostre famiglie lo stresso trattamento, ma sappiate che la ruota gira per tutti.

Tre le delegazioni italiane e numerose internazionali ma, la nostra l’unica a battere ritirarata con l’umiliazione di coloro che stavano dall’altra parte del pianeta, ad essere accompagnati, se pur con massima gentilezza, fuori dalle palle per tutto ciò che è stato creato dal nostro piccolo ghetto.

Vogliamo ringraziare a gran voce, tutti i coloro i quali non si sono nascosti dietro ad una tastiera, a chi quotidianamente si informava sui risvolti rimanendo fuori da paranoie mentali di qualsiasi natura.
A chi ci ha sostenuto dalle malelingue, a chi ha avuto davvero a cuore la situazione non solo ad Hong Kong ma anche nella “Nostra Comunità” come qualcuno citava in qualche colorito commento.

Fortunatamente non siamo tutti uguali, e Misterbianco è anche composta da tantissima brava gente che in assenza di paraocchi è ormai aperta a vivere in società CIVILI e MULTICULTURALI.

GRAZIE, grazie ed ancora grazie a TE che non ti sei fatto contagiare dal virus più letale, LA CATTIVERIA, madre destabilizzante di tutti i conflitti. I risvolti politici che leggiamo sulle nostre testate giornalistiche quotidianamente ne sono la prova.
A questo virus purtroppo non v’è cura o rimedio.

Adesso, noi chiudiamo parentesi, voi continuate pure… se riuscite con educazione , ma se permettete a noi il dubbio rimane.

I Genitori Incoscienti

Misterbianco 26/01/2020

Show More

Related Articles

Back to top button