fbpx
ATTUALITA'CULTURANEWSPOLITICA

IL NUOVO GOVERNO DRAGHI: ecco la formazione definitiva dei Ministri

La scorsa settimana avevamo scritto un articolo che aveva indagato le possibile alleanze al nuovo Governo Draghi: https://mc.tv.it/2021/02/04/mario-draghi-capo-tecnico-o-politico/

Oggi, ci troviamo in una posizione ben più definita su quello che si rivela essere il nuovo esecutivo.

Per il M5S sono 4 i ministri:

  • Luigi Di Maio, riconfermato Ministro degli Esteri, Stefano Patuanelli, Ministro dell’Agricoltura, Fabiana Dadone, Ministra alle Politiche giovanili e Federico D’Incà, Ministro ai Rapporti col Parlamento.

Per il PD sono 3:

  • Lorenzo Guerini, Ministro alla Difesa, Dario Franceschini, Ministro alla Cultura, Andrea Orlando, Ministro al Lavoro.

Per Forza Italia sono 3 (senza portafoglio):

  • Renato Brunetta, Ministro alla Pubblica amministrazione, Mara Carfagna, Ministra al Sud e coesione territoriale, Maria Stella Gelmini, Ministra agli Affari regionali.

Per la Lega sono sempre 3:

  • Giancarlo Giorgetti, Ministro alla Sviluppo economico, Erika Stefani, Ministra alle politiche per la disabilità, Massimo Garavaglia, Ministro al Turismo.

Per Leu 1:

  • Roberto Speranza, riconfermato già dal Governo Conte bis come Ministro della Salute.

Per Italia Viva 1:

  • Elena Bonetti, Ministra delle pari opportunità.

Infine, abbiamo i tecnici, 8 Ministri e 1 Sottosegretario:

  • Luciana Lamorgese, riconfermata Ministra dell’Interno, Marta Cartabia, Ministra alla Giustizia, Daniele Franco, Ministro dell’Economia, Roberto Cingolani, Ministro alla Transizione ecologica, Enrico Giovannini, Ministro alle Infrastrutture, Patrizio Bianchi, Ministro all’Istruzione, Cristina Messa, Ministra all’Università, Vittorio Colao, Ministro all’Innovazione tecnologica e infine il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Roberto Garofoli.

Vediamo la nascita di due nuovi ministeri: la Transizione ecologica (ex Ambiente però con tutte le competenze in materia energetica), assegnato a Roberto Cingolani, e quello della Transizione digitale (ministero senza portafoglio), affidato a Vittorio Colao.

Le alleanze appaiono molto più politiche di quelle pronosticate. Innanzitutto, vediamo molti politici e vecchi volti che si sono riconfermati dal Governo Conte II al Governo Draghi, come Roberto Speranza, Luciana Lamorgese e Dario Franceschini.

Ma non sono gli unici ritorni di governi passati. Vediamo infatti Forza Italia riproporre ministri come Maria Stella Gelmini (ex Ministra dell’Istruzione), Stefano Brunetta (ex Ministro per la pubblica amministrazione) e Mara Carfagna (ex Ministro alle pari opportunità).

Per quanto riguarda la Lega, abbiamo Giancarlo Giorgetti (ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio) e Erika Stefani (breve esperienza come ex Ministra agli Affari regionali).

In totale i nuovi ministri sono ventitré, di cui otto le donne del nuovo Governo Draghi e quindici uomini.

Appare evidente che il supporto arrivi da tutte le fazioni politiche, fatta eccezione per Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni che mantiene solida la sua opposizione.

Si può notare che ai tecnici sono stati affidati i Ministeri “chiave”, quelli più delicati e più importanti per lo sviluppo del nostro Paese che seguono in stretta correlazione le priorità dichiarate da Draghi: emergenza sanitaria, economica e sociale.

Auguriamo un buon lavoro a tutti i nuovi Ministri, nella speranza che possano guardare ad un nuovo futuro, piuttosto che alle prossime elezioni.

Show More

Related Articles

Back to top button