SPORT

PESCE D’APRILE DELL’INPS, VIOLATA LA PRIVACY DI TANTI AUTONOMI

Forse un “Pesce d’Aprile” chissà, ma gli autonomi hanno avuto un brutto risveglio stamani, quando per cercare di compilare il modulo all’interno del sito dell’INPS che da accesso ai “tanto attesi” 600 euro, si sono ritrovati con identità non proprie all’interno dei propri account. Nomi di altri utenti che ad ogni “refresh” di pagina cambiavano.

Sito che è andato anche in tilt a causa dei tantissimi accessi con la conseguenza che tanti autonomi si ritrovano ancora a dover aspettare, non si sa quando, per accedere alla richiesta per avere il credito.

Intanto, privacy violata e come abbiamo appreso dal sito de “Le Iene”, l’avvocatessa Cathy La Torre ha definito il bug dell’INPS “La più grande violazione dei dati personali mai avvenuta in Italia”, e ha annunciato che “Ci sarà la più grande class action d’Italia contro l’INPS. Garantito”.

Show More

Related Articles

Back to top button