fbpx
ATTUALITA'

Covid-19: giù la maschera dal 28 giugno

Finalmente sarà possibile respirare, anche se solo all’aperto e quando non vi sono altre persone intorno a meno di un metro di distanza.

Alla fine di una riunione durata oltre due ore il Comitato Tecnico Scientifico ha deciso che “… nell’attuale scenario epidemiologico, a partire dal 28 giugno, con tutte le regioni in zona bianca ci siano le condizioni per superare l’obbligatorietà dell’uso delle mascherine all’aperto salvo i contesti in cui si creino le condizioni per un assembramento (come ad esempio mercati, fiere, code, ecc. …)”

Con un successivo post su Facebook il Ministro della Salute, Roberto Speranza scrive: “Dal 28 giugno superiamo l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, ma sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts.”

Secondo gli scienziati del CTS è comunque opportuno mantenere il distanziamento interpersonale ad esclusione dei congiunti e la mascherina andrebbe comunque indossata nei luoghi dove non risulta possibile mantenere il distanziamento quali i mezzi di trasporto pubblico.

Sulla decisione di ieri ha molto influito anche la percentuale di vaccini che sono stati inoculati (a oggi il 53% della popolazione con almeno una dose e il 27% che ha completato il ciclo.

Ma anche il dato sul numero di contagiati in un giorno. Ieri sono stai 495 i nuovi casi con un numero di decessi pari 21 mentre il rapporto positivi/tamponi rimane stabile allo 0,6%.

Anche il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio fa presente che la caduta dell’obbligo delle mascherine all’aperto potrà favorire il turismo mentre esulta il leader della Lega, Matteo Salvini che aveva fatto della libertà dalle mascherine un suo cavallo di battaglia e adesso chiede il via libera all’apertura delle discoteche.

Adesso si aspetta comunque un Decreto che prendendo atto delle decisioni del CTS confermi iil via libera all’obbligo delle mascherine all’aperto.

Show More

Related Articles

Back to top button