fbpx
ATTUALITA'

Draghi ai turisti stranieri: «non vediamo l’ora di accogliervi di nuovo»

Ieri si sono incontrati i ministri del Turismo, uno dei primi appuntamenti dei paesi del G20, quest’anno sotto la presidenza italiana.

Al termine della riunione il premier Draghi, nella conferenza stampa conclusiva ha detto, tra l’altro che «se c’è un Paese intrecciato con il turismo, che vive di turismo, è il nostro» ed ha proseguito dicendo: «tutto il mondo vuol venire qui. Purtroppo la pandemia ci ha costretto a chiudere, ma noi siamo nuovamente pronti a ospitare il mondo. Le nostre montagne, le nostre spiagge, le nostre città, le nostre campagne stanno riaprendo».

Il Presidente del Consiglio ha poi proseguito dicendo come «alcuni settori sono destinati a restringersi, altri a crescere», ma il Premier non ha dubbi che «il turismo in Italia tornerà forte come prima e più forte di prima».

Draghi ha poi proseguito dicendo che «nel frattempo il Governo vuole offrire un aiuto all’industria turistica che ha avuto tanto danno da questa chiusura così prolungata, industria che figura prominente nel piano nazionale di ripresa e resilienza».

Per l’immediato futuro il Governo dovrà offrire «regole chiare, semplici per garantire che i turisti possano venire da noi e viaggiare in Italia in sicurezza».

Ha poi confermato che «a partire dalla seconda metà di giugno il certificato verde sarà pienamente operativo all’interno dell’Unione Europea» e ha proseguito dicendo che «grazie al pass i turisti saranno in grado di spostarsi da un Paese all’altro senza quarantena a patto che possano dimostrare di essere guariti dal covid, di essere vaccinati o di essere negativi a un tampone».

In attesa del certificato europeo che ci auguriamo venga al più presto possibile, il Governo italiano ha introdotto un «pass verde nazionale che permetterà alle persone di muoversi liberamente tra Regioni e che entrerà in vigore a partire dalla seconda metà di maggio», senza aspettare, quindi, la seconda metà di giugno per avere quello europeo. Già prima di allora i turisti potranno avere quello italiano.

Il Premier Draghi ha poi proseguito facendo il punto sulla riunione dei Ministri del Turismo del G20 che hanno proposto una strategia chiara per la ripresa del turismo in tutto il mondo sottolineando il ruolo chiave che il turismo svolgerà nella ripresa.

Ma dove si è affermato anche che il turismo possa essere più inclusivo, sostenibile, che protegga l’ambiente e coinvolga le comunità locali.

Ha ringraziato infine tutti i partecipanti alla riunione ministeriale del G20, in particolare il ministro Garavaglia, per il loro importante e fruttuoso contributo e anche all’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) e l’OMT (Organizzazione Mondiale del Turismo) che hanno lavorato per l’organizzazione dell’incontro.

Draghi ha quindi concluso dicendo che «è arrivato il momento di prenotare le vostre vacanze in Italia e naturalmente non vediamo l’ora di accogliervi di nuovo».

Show More

Related Articles

Back to top button